Ufomammut – Idolum

0

Recensire un album degli Ufomammut è una vera e propria impresa. Leggendo la voce ‘Per fanatici di’ ci si accorge di come sià già diffice, se non impossibile, cercare di definire il loro sound, ovvero inserirlo in un genere. Premesso ciò proverò a dire due parole sulla nuova fatica di questa piccola leggenda tutta italiana. Registrato allo studio Magnolia di Milano e mixato al Locomotore Studio di Roma da Lorenzo Stecconi, ‘Idolum’ rappresenta senza dubbio un capitolo completamente nuovo nell’ esperienza Ufomammut, che si discosta dai precedenti lavori in nome di un connubio quanto mai azzeccato ,originale , accattivante ed allo stesso tempo delirante di psichedelia, doom, trance music, elettronica, post rock, industrial, atmosfere ambient scure come la notte, tempi dilatati ed allucinati e strutture scarne ma potenti che si fondono in un flusso sonoro da vero e proprio viaggio onirico che per molti versi ricorda proprio Pink Floyd e Neurosis. La voce è sempre in secondo piano sommersa dalla potenza del suono e le stesse canzoni ad un primo ascolto non sembrano avere una struttura logica. Ospiti d’onore l’ ingelse Rose Kemp alla voce in ‘Ammonia’ ed il chitarrista dei Lent0, Lorenzer, in Elephantom. Insomma, recensire un album così è quanto mai inutile, l’ unico consiglio che posso darvi e ascoltare questa che più che musica è una vera e propria esperienza sonora che rischia di lasciare senza parole e che ogni amante della psichedelia deve (e tengo a sottolineare deve) assolutamente avere.

Sinteticamente: Compratelo ORA!

8 8/10

Ufomammut
Idolum
Supernaturalcat (2007)

  • User Ratings (0 Votes) 0
Share.

About Author